Il Coro Monte Dolada visita le comunità bellunesi e venete in Svizzera. A Lucerna previsto un patto di amicizia con il “Coro Giovanni XXIII”

I canti del Coro “Monte Dolada” sono attesi in Svizzera e, per essere precisi come gli svizzeri, a Zurigo e a Lucerna. Dopo due anni di pausa forzata dovuta dalla pandemia riprendono i viaggi dello storico coro dell’Alpago. Viaggi, come da tradizione, anche internazionali e con l’obiettivo di andare a trovare le comunità di bellunesi e veneti – testimoni dell’identità veneta – sparse in tutto il mondo.
A tal proposito sabato 5 e domenica 6 novembre il Coro “Monte Dolada” sarà accolto dalle Famiglie Bellunesi di Zurigo e di Lucerna e tutto questo grazie alla collaborazione dei rispettivi presidenti, Luca Urpi e Luca Deon.
Sabato 5 novembre, alle ore 18.00, il coro si esibirà nella sala Teatro del Liceo Artistico di Zurigo, mentre domenica 6 ci sarà un doppio appuntamento a Lucerna. A Emmenbrucke, al Centro Giovanni XXIII, il coro parteciperà al commemorazione dei caduti in Guerra e verrà inoltre firmato un patto di amicizia con il Coro “Giovanni XXIII”. Un coro fondato dal compianto Bepi Deon, già presidente della Famiglia Bellunese di Lucerna – recentemente scomparso – che, oltre a cantare ne è stato Presidente per oltre vent’anni.
In rappresentanza dell’Associazione Bellunesi nel Mondo sarà presente il consigliere Antonio Dazzi: «Sarà un onore rappresentare la nostra Associazione in queste due giornate. La musica corale è sempre molto richiesta dalle nostre comunità di bellunesi all’estero e a tal proposito ringrazio il Coro Monte Dolada per avere subito aderito a questa specifica richiesta».