L’Unaie sostiene la raccolta fondi per gli alluvionati dell’Emilia Romagna. De Bona: «I nostri 2000 circoli pronti a dare il proprio contributo»

L’Unaie – Unione Nazionale Associazioni Immigrati ed Emigrati è pronta a sostenere la raccolta fondi aperta dalla “Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile” a sostegno degli alluvionati dell’Emilia Romagna.
«Questa regione italiana, terra di bellezze naturali e ricchezze culturali – le parole del presidente Unaie, Oscar De Bona – è stata recentemente colpita da una terribile alluvione che ha causato gravi danni e sofferenze. Le acque impetuose hanno distrutto case, infrastrutture e terreni agricoli, lasciando dietro di sé un amaro ricordo di distruzione. Tuttavia, in tempi di avversità, l’umanità mostra il suo lato più generoso e solidale».
E questo appello di solidarietà è stato ben recepito da tutti i circoli che fanno parte, attraverso le singole Associazioni aderenti, a Unaie.
«I nostri 2000 circoli sono pronti a dare il proprio contributo. Abbiamo pensato di promuovere il conto corrente aperto dalla Protezione Civile».
Chiunque potrà versare un contributo utilizzando queste coordinate bancarie:

Iban: IT69G0200802435000104428964
codice Bic Swift: UNCRITM1OM0
Causale: “ALLUVIONE EMILIA-ROMAGNA”

Il conto corrente è intestato all’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile dell’Emilia-Romagna. Per agevolare le donazioni nell’ambito della raccolta fondi avviata dalla Regione, “Un aiuto per l’Emilia-Romagna”, chi intende versare sul conto corrente indicato può utilizzare anche l’intestazione abbreviata: AGENZIA REGIONALE SIC.T. PROTEZIONE CIVILE EMILIA ROMAGNA.
Ogni euro raccolto, l’utilizzo che ne verrà fatto, verranno resocontati pubblicamente.