Unaie, presentati al Governo i problemi principali delle comunità italiane nel mondo

Una giornata ricca di incontra nella capitale, quella di mercoledì 19 aprile, da parte della delegazione Unaie guidata dal presidente De Bona e dai vicepresidenti Maistri e Schipani. In tre diversi appuntamenti l’UNAIE ha incontrato il ministro dei rapporti con il Parlamento Federico D’Incà, il sottosegretario di Stato per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale Benedetto Della Vedova, il direttore generale degli Italiani nel Mondo Giovanni Maria Vignali e il senatore Fabio Porta eletto in Sudamerica.

«A questi esponenti delle Istituzioni Italiane – le parole del presidente Unaie Oscar De Bona – è stato consegnato e illustrato un documento di 14 punti riguardanti le principali problematiche, che interessano le nostre comunità Italiane nel mondo».

Soddisfazione è stata espressa dai partecipanti agli incontri. «L’Unaie rappresenta duemila circoli di italiani all’estero e di certo la nostra realtà associativa può essere da supporto allo stesso Ministero degli Esteri. Siamo certi che collaborando potremo portare a casa importanti risultati, sia a livello culturale, sia a livello economico per la crescita del nostro Paese, che da sempre sta a cuore alle nostre comunità di italiani nel mondo».

A completare la delegazione Unaie la presidente emerita Ilaria Del Bianco e i consglieri Franco Conte e Sebastiano D’Angelo.